Chat with us, powered by LiveChat

Condizioni

Condizioni di vendita e fornitura

Le seguenti Condizioni di vendita e fornitura si applicano esclusivamente ai rapporti con i commercianti ai sensi del § 1 HGB (Codice Commerciale Tedesco) e le persone giuridiche ai sensi del diritto pubblico oppure organismi sociali di diritto pubblico, considerati come aziende ai sensi del BGB (Codice Civile Tedesco).

Si applicano esclusivamente le nostre condizioni di fornitura e pagamento che il nostro cliente dichiara di accettare con il conferimento dell’ordine; ciò vale inoltre per futuri negozi, anche qualora non vi venga fatto esplicito riferimento, nella misura in cui le condizioni siano già pervenute all’autore dell’ordine in sede di un ordine da noi confermato. Qualora l’ordine venga conferito in deroga alle nostre condizioni di vendita e fornitura, si applicano solo le nostre condizioni di vendita e fornitura anche senza nostra espressa opposizione. Pertanto le deroghe valgono solo qualora da noi espressamente approvate per iscritto.

I nostri impiegati commerciali e consulenti di sistema dispongono solo di delega alla stipula e non sono autorizzati a concludere accordi accessori orali né a fornire assicurazioni orali che esulino dal contratto di acquisto scritto. Inoltre non sono autorizzati a fornire dichiarazioni di garanzia né ad assicurare caratteristiche senza il nostro consenso scritto. Tutti gli accordi adottati fra noi e l’acquirente ai sensi dell’esecuzione del presente contratto sono considerati vincolanti se redatti in forma scritta.

1. Oggetto dell’obbligo di fornitura

Le nostre offerte si intendono senza impegno, salva sopravvenuta vendita, qualora non venga espressamente dichiarato il contrario. Ci riserviamo il diritto di apportare modifiche in conseguenza del progresso tecnico, nella misura in cui siano accettabili per l’acquirente.

2. Prezzi e condizioni di pagamento

Nei nostri prezzi, se non diversamente concordato, non sono inclusi i costi di imballaggio, assicurazione di trasporto, spedizione e posa in opera.

Qualora i tempi di spedizione o esecuzione siano pari o inferiori ai 4 mesi dal momento della stipula di contratto, si applicano i prezzi stipulati per contratto. Qualora vengano concordati tempi di consegna superiori, metteremo in conto i prezzi in vigore il giorno della spedizione, nella misura in cui l’aumento di prezzi sia adeguato e ragionevole per l’acquirente ai sensi dei §§ 315, 316 BGB (codice civile tedesco). In caso di riserva di adeguamento dei prezzi alla modifica del tasso di cambio, abbiamo facoltà di fatturare la merce al tasso di cambio in vigore il giorno della spedizione.

Ove non diversamente concordato, le nostre fatture sono esigibili al momento della spedizione senza deduzioni.

Tutti i pagamenti sono da effettuare con effetto liberatorio esclusivamente alle coordinate bancarie di Coface Finanz GmbH, Isaac-Fulda-Allee 1, 55124 Magonza, cui abbiamo ceduto i nostri diritti attuali e futuri derivanti dai nostri rapporti commerciali. Abbiamo trasferito a detto istituto anche la nostra riserva di proprietà.

L’accettazione di assegni o cambiali è esclusivamente pro solvendo: ci riserviamo espressamente il diritto di rifiutare cambiali. Spese di sconto e cambio valuta sono a carico dell’acquirente ed immediatamente esigibili. Se i pagamenti non avvengono in contanti, per la tempestività fa fede la ricezione dell’accredito sul nostro conto.

Eventuali sconti o riduzioni dei prezzi sono concessi salvo pagamento completo e tempestivo entro i termini dello stesso. In particolare perdono di validità qualora l’acquirente si trovi completamente o parzialmente in ritardo con il saldo di un credito dovuto in forza del rapporto commerciale. In tal caso tutti i crediti in essere per il suddetto rapporto commerciale diventano immediatamente esigibili. 

Qualora l’acquirente, dopo aver ricevuto notizia che la merce è pronta per essere spedita, sia in ritardo con il ritiro dell’oggetto d’acquisto o il conferimento delle istruzioni di spedizione o dell’indirizzo di consegna, oppure con l’adempimento dei suoi obblighi di pagamento o presentazione di una garanzia concordata anche dopo la scadenza di una proroga, abbiamo facoltà di rifiutare l’adempimento del contratto e richiedere il risarcimento danni per inadempimento oppure di recedere dal contratto. Fermo restando la possibilità di richiedere un danno effettivo superiore, possiamo avanzare la richiesta del 20% del prezzo di vendita quale risarcimento danni per inadempimento senza prove. L’acquirente ha facoltà di comprovare che non abbiamo subito alcun danno o solo un danno di minor misura.

In caso di ritardo nei pagamenti, possiamo richiedere interessi pari a 8 punti percentuali p.a. oltre al tasso di interesse base in vigore, comunque non inferiore al 10% p.a. senza prove. È fatto salvo il diritto a pretendere il risarcimento di ulteriori danni.

3. Riserva di proprietà

Fino al pagamento completo dei nostri crediti da parte dell’acquirente e risultanti dal rapporto commerciale, inclusi gli interessi di mora e le spese legali, la merce fornita rimane di nostra proprietà. L’acquirente ha facoltà di rivendere la merce in riserva di proprietà tramite transazioni lecite solo qualora ci abbia già ceduto, con la stipula del relativo contratto posto alla base, tutti crediti, anche futuri, ad egli spettanti dalla rivendita. Qualora la merce in riserva di proprietà venga modificata oppure mischiata o rielaborata con oggetti di proprietà dell’acquirente o di terzi, l’acquirente ci cede sin da ora i crediti risultanti dalla rivendita per l’intero ammontare, oppure, in caso di comproprietà di terzi, per lo meno per l’ammontare del valore della merce in riserva di proprietà, compresi diritti accessori. Accettiamo la cessione. L’acquirente si impegna, dietro richiesta, a fornirci informazioni immediate ed esaustive sullo stato dei crediti e sulla persona del terzo debitore eventuale e, inoltre, a rivelarci all’occorrenza i suoi documenti commerciali.

Anche dopo la cessione, l’acquirente ha facoltà revocabile di riscuotere tali crediti. La nostra facoltà di riscuotere i crediti stessi rimane inalterata. Tuttavia, ci impegniamo a non farne uso fintanto che l’acquirente ottempera regolarmente ai suoi obblighi di pagamento e di altro tipo (obblighi di informazione e dichiarazione).

L’acquirente esegue eventuali elaborazioni o rielaborazioni della merce in riserva di proprietà, senza che da noi ne derivino obblighi. In caso di elaborazione, combinazione, commistione o mescolanza di merce in riserva di proprietà con altra merce, non di nostra proprietà, ci spetta la quota di comproprietà derivante dal nuovo oggetto relativa al valore della merce in riserva di proprietà rispetto alla rimanente merce rielaborata al momento della elaborazione, combinazione, commistione o mescolanza. Qualora l’acquirente ottenga la proprietà assoluta del nuovo oggetto, ci riserva la comproprietà dello stesso a titolo gratuito nel rapporto di valore di cui sopra.

Su richiesta dell’acquirente, siamo tenuti a rilasciare la merce in riserva di proprietà non appena e nella misura in cui il valore delle garanzie in essere superi del 20% l’importo dei crediti esigibili.

Qualora la merce in riserva di proprietà venga pignorata o sottoposta a sequestro, o si verifichino altri interventi terzi, l’acquirente è tenuto a informarci tempestivamente e scongiurare pericoli. Qualora sia necessario e opportuno, l’acquirente deve cederci i suoi diritti. L’acquirente è tenuto a risarcirci e/o ad esentarci dai costi risultanti dal rilascio o dal recupero.

Abbiamo facoltà in qualsiasi momento, in particolare in caso di comportamento contrario ai termini del contratto da parte dell’acquirente e di ritardo nei pagamenti, di ritirare la merce in riserva di proprietà; in tal caso l’acquirente è tenuto alla restituzione. Abbiamo facoltà di far valere i diritti di separazione o cessione del diritto alla controprestazione in sede di procedura fallimentare, qualora l’adempimento del nostro credito sia messo a repentaglio dall’acquirente, in particolare ove sulla sua proprietà venga richiesta o aperta una procedura fallimentare. In tal caso l’acquirente deve fornirci immediatamente informazioni sulla rimanenza della merce in riserva di proprietà. Sin da oggi l’acquirente rinuncia a tal proposito al suo diritto di proprietà; noi accettiamo tale rinuncia. Il ritiro della merce in riserva di proprietà, effettuato da parte nostra, non costituisce recesso dal contratto, qualora non trovi applicazione la Abzahlungsgesetz (Legge tedesca sul pagamento rateale).

4. Termini di consegna

Scadenze o termini di consegna, concordati in via vincolante o meno, necessitano sempre della forma scritta.

Forza maggiore, sciopero, guerra, impossibilità incolpevole anche da parte dei nostri fornitori, prolungano i termini di consegna per la durata dell’impedimento stesso.

Al superamento di una data di consegna non vincolante o di un termine di consegna non vincolante, l’acquirente ci può intimare di eseguire la consegna entro un termine adeguato di almeno due settimane. Solo dopo infruttuosa scadenza di tale proroga può far ricorso ai diritti spettanti per legge.

5. Trasferimento del rischio

Il rischio passa all’acquirente non appena la spedizione è stata consegnata alla persona che effettua il trasporto oppure ha lasciato la nostra sede ai fini della spedizione, indipendentemente dal fatto che la stessa avvenga dal luogo di adempimento e da chi si assume i costi di trasporto. Se la merce è pronta per la spedizione e la spedizione o l’accettazione subiscono ritardi per motivi a noi non imputabili, il rischio viene trasferito al cliente al momento della ricezione dell’avviso che la merce è pronta per la spedizione. In generale la merce è assicurata contro i danni da trasporto a spese dell’acquirente, salvo diversamente disposto dallo stesso.

6. Imballaggio

L’imballaggio è conteggiato come spesa effettiva e l’imballaggio riutilizzabile in modo proporzionale.

L’imballaggio non viene ritirato a meno che non si ricorra a imballaggio riutilizzabile da noi contrassegnato come tale. Esso ci va restituito o rispedito dall’acquirente a titolo per noi gratuito. Qualora dalle disposizioni in materia di imballaggi derivi un obbligo di ritiro, esso viene assunto completamente dall’acquirente manlevandoci sotto ogni aspetto.

7. Montaggio

Ove per i costi di posa in opera o installazione (montaggio) dell’oggetto d’acquisto non sia stato concordato per iscritto un prezzo forfettario, la fatturazione avverrà a consuntivo orario più indennizzi giornalieri e spese di viaggio come da listino prezzi in vigore. La durata del viaggio è considerata come ore di lavoro. Il montaggio deve poter essere eseguito in un’unica fase lavorativa e senza impedimenti. Lavori aggiuntivi o tempi di attesa, anche in caso di importo forfettario concordato, verranno conteggiati come da listino prezzi, a meno che non siano riconducibili alla nostra responsabilità.

8. Garanzia per difetti, responsabilità

8.1 Garantiamo assenza di vizi alle seguenti condizioni. L’acquirente è sempre tenuto a ispezionare la merce consegnata tempestivamente e a sporgerci reclamo per vizi evidenti in forma scritta e immediatamente, entro e non oltre due settimane dalla consegna. Possiamo respingere denunce per vizi posteriori a tale termine. Reclami accettati per condiscendenza, sebbene in ritardo, non costituiscono alcun diritto per il futuro, salvo ove da noi diversamente indicato. Vizi occulti dovranno essere comunicati immediatamente dopo la loro scoperta. L’acquirente deve mettere a disposizione per l’ispezione da parte nostra o dei nostri incaricati l’oggetto del vizio ai consueti orari di lavoro.

I dispositivi completi soddisfano le disposizioni della FTZ/A. Qualora trovino applicazione ulteriori disposizioni di legge, amministrative o di altro tipo a livello aziendale o di sicurezza, la loro osservanza spetta all’acquirente.

8.2 Qualora un vizio, imputabile a noi, venga riscontrato nell’oggetto d’acquisto, abbiamo facoltà di scegliere se l’adempimento successivo avverrà tramite miglioria o nuova fornitura. In caso di eliminazione del vizio, siamo tenuti a sostenere tutte le spese necessarie per la riparazione dello stesso, in particolare le spese di trasporto, di viaggio, di manodopera e di materiale, nella misura in cui queste non siano aumentate per il fatto che l’oggetto d’acquisto è stato trasportato in un luogo diverso da quello di adempimento. In caso di fornitura sostitutiva ci verrà concesso un termine di consegna congruo. Una responsabilità superiore durante l’adempimento successivo è esclusa, fatta eccezione per la responsabilità per danni alle persone, di cui al punto 8.5. L’acquirente può far valere gli altri diritti ai sensi del § 437 BGB (codice civile tedesco) solo ove l’adempimento successivo non sia andato a buon fine o altri tentativi gli risultino irragionevoli.

8.3 Qualora non fossimo disponibili alla risoluzione del vizio o alla spedizione sostitutiva o non ne fossimo in grado, in particolare qualora essa superi i termini congrui per motivi a noi imputabili, oppure qualora la risoluzione del vizio o la spedizione sostitutiva fallisca in un qualsiasi altro modo, l’acquirente ha facoltà di scegliere se recedere dal contratto oppure richiedere una corrispondente diminuzione del prezzo d’acquisto.

8.4 Ove non diversamente regolato qui di seguito, sono escluse tutte le altre rivendicazioni dell’acquirente, indipendentemente dal loro motivo di diritto. Pertanto non siamo responsabili per danni che non si sono verificati sull’oggetto consegnato stesso. In particolare, non siamo responsabili per la perdita di profitti o altri danni finanziari di chi ha effettuato l’ordine.

8.5 La precedente limitazione della responsabilità non trova applicazione in caso di dolo o colpa grave del nostro personale dirigente o di organi oppure dei nostri ausiliari. Inoltre, non trova applicazione qualora il rischio di danno indiretto sia derivato da una garanzia di proprietà e il danno verificatosi sia stato causato dalla sua assenza. Tuttavia, anche in tali casi il nostro obbligo di risarcimento è limitato ai danni prevedibili. Siamo illimitatamente responsabili per danni derivanti da violazioni della vita, del corpo o della salute, che si basano su una violazione colposa dei doveri da parte nostra o di una grave violazione colposa o dolosa da parte di un rappresentante legale o di ausiliari.

8.6 Qualora violiamo colposamente un obbligo essenziale per il contratto, il nostro obbligo di risarcimento per danni materiali è limitato al risarcimento dell’assicurazione contro i rischi di responsabilità civile del prodotto. Ciò si applica in particolare per danni derivanti da violazioni di obblighi precedenti o concomitanti alle trattative contrattuali oppure successivi alla stipula del contratto, in particolare per colpe derivanti dalla scelta del mezzo o delle modalità di trasporto. Su richiesta, l’acquirente può prendere visione della nostra polizza. Tuttavia, anche in tali casi il nostro obbligo di risarcimento è limitato ai danni prevedibili. Oltre alla responsabilità prevista ai precedenti punti 8.4 e 8.5, qualora consentito dalla legge, il nostro obbligo di risarcimento è escluso.

8.7 I diritti alla garanzia cadono in prescrizione entro 12 mesi dal passaggio del rischio. Tale termine si applica anche a diritti di risarcimento per danni indiretti e ulteriori, ove non vengano fatti valere diritti derivanti da azioni illecite.

Ove per le disposizioni di cui sopra e/o di legge siamo tenuti a una nuova fornitura, l’acquirente è tenuto a coprire il valore ulteriore, risultante da migliorie tecniche, rispetto alla consegna originaria, a meno che la miglioria del prodotto non porti ad alcun oggettivo miglioramento della situazione finanziaria dell’acquirente.

9. Danni da trasporto

Qualora la consegna della merce venga affidata a uno spedizioniere, alle ferrovie o alle poste, la merce va ispezionata immediatamente dopo l’arrivo. Tutti i danni devono essere comunicati tempestivamente alle ferrovie, alle poste o allo spedizioniere del caso e alla parte venditrice. Ove possibile, i reclami devono essere presentati subito, al momento stesso della consegna. Lo spedizioniere deve entrare in possesso della notifica di danno entro il 6° giorno dopo la consegna. L’acquirente è responsabile per il rispetto degli obblighi di cui sopra.

10. Cessione di crediti e diritti

L’acquirente non può trasferire i suoi diritti contrattuali a terzi senza approvazione espressa.

Abbiamo facoltà di cedere i diritti derivanti dai nostri rapporti commerciali.

11. Clausola salvatoria

Qualora una o più delle precedenti condizioni contrattuali o altri accordi dovessero diventare inefficaci o nulli, ciò non inficerebbe la validità del presente contratto né le restanti condizioni contrattuali.

12. Foro competente/Diritto applicabile

La scelta del foro competente spetta a noi ed è presso la sede della nostra azienda o Magonza.

Il rapporto contrattuale è soggetto esclusivamente al diritto materiale tedesco. Si esclude l’applicazione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di compravendita internazionale.

(Versione d9v2015)

Condizioni commerciali generali in PDF

Visto
Notiziario

logo

icon-xing     icon-linkedin     icon-facebook     icon-youtube     icon-twitter     icon-googleplus     icon-mail     icon-phone 

HAUPTSITZ: TL Electronic GmbH | Bgm.-Gradl-Str. 1 | 85232 Bergkirchen-Feldgeding
Tel.: +49 (0)8131 33204-0 | Fax: +49 (0)8131 33204-150 | E-Mail: info@tl-electronic.de

NIEDERLASSUNG: TL Electronic GmbH | Grazer Straße 10 | 8130 Frohnleiten | Österreich
Tel.: +43 (0)3126 51100-0 | Fax: +43 (0)3126 51100-50 | E-Mail: info@tl-electronic.at

logo-abbinder